venerdì 27 gennaio 2012

Il bambino con il pigiama a righe

Segnalazione forse banale per il giorno della memoria. Il bambino con il pigiama a righe è un libro che va letto, e lo dico per quei pochi, spero, che ancora non lo conoscono.
E' importante ricordare ciò che è successo, ma ho l'impressione che ormai più che di memoria si dovrebbe parlare di assuefazione alla memoria, una strisciante accettazione di ciò che è accaduto.
Proprio in questi giorni in Germania è stato pubblicato dopo sessant'anni il Mein Kampf. Personalmente sono contrario ad ogni forma di censura e rogo dei libri (quello l'hanno fatto loro), compreso il Mein Kampf, ma insieme al testo completo spero vivamente che sia stata pubblicata una ricca introduzione su ciò che ha rappresentato Hitler, ciò che ha fatto. Non deve diventare un manuale per neonazisti, deve essere un deterrente.
Dobbiamo pensare allo shoah come qualcosa che non accadrà mai più in maniera così tragica e definitiva, (almeno dalla nostra parte di mondo perché se parliamo della guerre civili in Africa allora...), ma è comunque qualcosa che si ripete in milionesima parte, ogni volta, nella violenza verbale di cui è infarcita la politica, nell'odio che cementa lo scambio di idee; mentre scambiarsi idee, opinioni e punti di vista, soprattutto in politica, dovrebbe essere un momento di arricchimento personale e collettivo. Quando manca questo allora sì che ci dimentichiamo lo shoah.


Il Bambino con il pigiama a righe

Bruno è un bambino di nove anni, figlio di un comandante delle SS, completamente all’oscuro della realtà della guerra e di quanto avviene nella Germania nazista. Un giorno incontra un bambino ebreo, Shmuel, chiuso in un luogo circondato da un recinto. Nonostante ci sia una rete a dividerli, giorno dopo giorno tra i due bambini cresce un’amicizia segreta così forte che li porterà a condividere un uguale destino.

Sito Rizzoli

3 commenti:

Dalailaps ha detto...

Ciao Mirco!
Ti ho nominato per il Versatile Blogger Award. ^_^

Mirco ha detto...

grazie! :)
cos'è?

Dalailaps ha detto...

Il Versatile Blog Award è un premio tra blogger: un’idea davvero efficace per far sapere ai blogger che seguiamo che li apprezziamo e far conoscere altri blog. :)