martedì 7 aprile 2009

Terremoto

Siamo tutti sconvolti da ciò che sta succedendo a L'Aquila. A questo evento ho deciso di dedicare un racconto breve. E' nato da ciò che ho sentito dire dalle persone che mi circondano e che come me, hanno la consapevolezza di essere a distanza di sicurezza. Qui nella provincia di Roma sentiamo soltanto l'eco della vera disperazione .
Questo è il piccolo contributo che ho deciso di dare agli aquilani. In altri forum parlerò d'altro, della speculazione edilizia, della mancata prevenzione, di come aiutare concretamente chi sta soffrendo.


Terremoto



1 commento:

Andrea ha detto...

Ciò che più mi ha colpito è stato vedere i palazzi aperti in due: dai buchi nei muri, l'intimità delle persone fragilmente esposta al mondo.